Investire alle Canarie – Regime Fiscale

Investire alle Canarie – Regime Fiscale

Dal secolo XV ai nostri giorni le isole Canarie hanno potuto godere di di una specificitá fiscale e commerciale originata dalla loro condizione insulare e lontananza geografica dal resto d’europa (zona “ultrperiferica”). Tali peculiarità si sono manifestate sotto forma di un regime quasi di libero scambio nel segno di un protezionismo piú o meno pronunciato a seconda dell’epoca.

A metá del secolo XIX questa specificitá si è tradotta in un sistema di porto franco, perdurante sino alla guerra civile. Negli anni seguenti il sistema ha subito un’evoluzione con l’introduzione di alcuni inteventi specifici culminati con la legge 30/1972 sul Regime Economico e Fiscale delle Canarie con l’intento di promuovere lo sviluppo economico e sociale delle isole.

 

Il Regime Economico e Fiscale (REF), prevede tra l’altro, l’assenza del regime IVA, una zona denominata ZEC con tassazione speciale al 4%, la RIC ovvero la riserva per gli investimenti alle Canarie, La DIC, che è una diminuzione di Imposta per gli investimenti alle Canarie e l’IGIC ( corrispondente della nostra IVA) sulle transazioni interne con aliquota al 7%.

 

Condividi questa pagina sulle tue reti sociali

Comments are closed for this article.