Il Debitore IVA: la S.O.

Il Debitore IVA: la S.O.

Copia di LOGO_ASSOCIAZIONE

L’esistenza, nello Stato membro di destinazione dei beni, di un magazzino che si configura come stabile organizzazione, non implica necessariamente che l’operazione debba essere scomposta in un trasferimento a favore della stabile organizzazione e in una cessione interna effettuata per il suo tramite. Lo ha affermato la Commissione europea, con i Working Paper n. 791/2014 e n. 857/2015: infatti, affinché il soggetto passivo si consideri stabilito nello Stato membro di destinazione, è necessario che la stabile organizzazione sia effettivamente intervenuta nella cessione di beni o nella prestazione di servizi, utilizzando le proprie risorse umane e tecniche per operazioni inerenti alla realizzazione della cessione o della prestazione.

L’art. 11 del regolamento UE n. 282/2011 definisce la stabile organizzazione come qualsiasi struttura caratterizzata da un grado sufficiente di permanenza e da una struttura idonea in termini di mezzi umani e tecnici a consentirle di ricevere e utilizzare i servizi che le sono forniti per le esigenze proprie, oppure a fornire i servizi di cui assicura la prestazione.
Tale nozione è definita con riguardo alle sole prestazioni di servizi, in quanto le cessioni di beni non sono idonee a configurare una stabile organizzazione.
Nel caso, per esempio, del trasferimento di beni in altro Stato membro per le esigenze della propria impresa, l’art. 17, par. 1, della direttiva n. 2006/112/CE considera realizzata una cessione intracomunitaria “per assimilazione” nello Stato membro di partenza con il corrispondente acquisto intracomunitario nello Stato membro di arrivo (art. 21 della Direttiva). In linea con la previsione dell’art. 11, par. 3, del regolamento, in base al quale il fatto di disporre di un numero di identificazione IVA non è di per sé sufficiente per ritenere che un soggetto passivo abbia una stabile organizzazione, il suddetto trasferimento intracomunitario non implica che il soggetto passivo si consideri stabilito nello Stato membro di arrivo dei beni.

Condividi questa pagina sulle tue reti sociali
 

No comments so far.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Website Field Is Optional